sesso_giovinezza

Sesso: una volta alla settimana rallenta l’invecchiamento

Di ricerche per capire quanto e se il sesso faccia bene alla salute ne sono state svolte moltissime e, spesso, anche con risultati contrastanti.

E così oggi, mentre l’Università dell’Alabama afferma che fare sesso non faccia consumare più calorie rispetto a qualche ora di ozio sul divano, un piccolo studio osservatorio pubblicato su Psychoneuroendocrinology, sembra rivelare un altro aspetto del sesso: fare l’amore può rallentare l’invecchiamento.

Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno analizzato la lunghezza dei telomeri di alcune donne, che sono dei protettori delle estremità dei cromosomi. I telomeri infatti, sono degli efficaci indicatori della salute di una persona: quando questi si accorciano, significa che la persona sta invecchiando ed è teoricamente più facile sviluppare malattie degenerative.

Gli studiosi hanno così analizzato la lunghezza dei telomeri di 129 donne madri con una relazione stabile, indagando quindi anche aspetti come lo stato generale di soddisfazione, i livelli di stress percepiti e report giornalieri sul supporto ricevuto dal proprio partner.

Dai risultati è emerso come le donne che hanno dichiarato di fare sesso con il proprio partner almeno una volta alla settimana, risultassero anche quelle con i telomeri più lunghi, anche dopo la comparazione con gli altri fattori quali stress e qualità generale della relazione.

Si tratta comunque di un piccolo studio osservatorio che in fin dei conti non può essere assunto come prova in un’eventuale connessione causa-effetto tra sesso e lunghezza dei telomeri. Potrebbe essere infatti, che le donne più sane siano anche quelle sessualmente più attive e non il contrario.

In attesa che venga fatta chiarezza, per non sbagliare non rimane che una cosa da fare: fare sesso il più frequentemente possibile.