Clitoride, piacere femminile, orgasmo femminile

Clitoride, piacere femminile, orgasmo femminile, Credevamo di sapere tutto sul clitoride: avevamo torto.

 

[cml_media_alt id='1180']clitoride[/cml_media_alt]IL CLITORIDE QUESTO SCONOSCIUTO

Il clitoride (o la clitoride che dir si voglia) è la parte più sensibile del corpo di una donna, ma in pochi ne conoscono davvero il funzionamento, sia uomini che donne.
Esternamente questo organo si presenta come una piccola protuberanza (glande) nascosta da un lembo di pelle detta prepuzio, nella parte anteriore della vulva, nel punto in cui le labbra della vagina si incontrano.
All’interno però, si estende per altri 10-12 centimetri. A differenza di altre parti del corpo, il clitoride cresce nel tempo e raggiunge la sua massima estensione a 32 anni circa.

 

 

PENE ARCAICO[cml_media_alt id='1181']clito-transform1[/cml_media_alt]

Il clitoride è un organo erettile dell’apparato genitale femminile, composto dallo stesso tessuto del pene, concepito solo e soltanto per portare all’orgasmo, grazie alle sue 8000 terminazioni nervose (esattamente il doppio rispetto al pene maschile).
Durante l’atto sessuale il glande si gonfia di sangue e viene parzialmente scoperto dal prepuzio allo scopo di trarre maggiore piacere.
Al momento dell’orgasmo, il glande si ritrae sotto al prepuzio per poi riemergere quando il piacere sessuale termina.

 

[cml_media_alt id='1192']logo-clito[/cml_media_alt] OGNI DONNA E’ DIVERSA

Non tutte le donne hanno la stessa sensibilità sul clitoride: ci sono donne che raggiungono l’orgasmo solo stimolando la parte circostante al clitoride, altre hanno bisogno di maggior tempo, altre sono insensibili nella zona, altre ancora provano dolore o fastidio se stimolate proprio li.
Ciò dipende dalla grandezza del clitoride, dalla sua vicinanza con la vagina oltre che dal grado di sviluppo dell’organo.

[cml_media_alt id='1192']logo-clito[/cml_media_alt] PIACERE CLITORIDEO E PIACERE VAGINALE

Comunemente si tende a definire orgasmo clitorideo quello che si ottiene dalla stimolazione diretta del clitoride, mentre l’orgasmo vaginale è il risultato della stimolazione vaginale. Nella realtà il confine tra i due è un po’ più sfumato di quanto sembri.
L’orgasmo vaginale è semplicemente generato dalle radici del clitoride invece che dal glande, ed raggiungibile quindi solo attraverso la stimolazione delle pareti della vagina.